.
Annunci online

Tramonti
pensieri...
POLITICA
24 gennaio 2008
Punto e a capo. Ancora una volta!
Punto e a capo, ancora una volta! Che periodo nero per la NOSTRA Italia! Che periodo buio per tutti i giovani italiani. Un 2008 pieno di incertezze, disordine e egoismo. A Napoli c'è la spazzatura, gli italiani non acquistano più e l'economia è bloccata,  Mastella è indagato, il governo Prodi è appena caduto......speriamo che questo periodo nero finisca presto!



permalink | inviato da Tramonti il 24/1/2008 alle 22:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
CULTURA
5 gennaio 2008
Dante, Benigni e l'inferno

IL QUINTO CANTO
Così discesi del cerchio primaio
giù nel secondo, che men loco cinghia,
e tanto più dolor, che punge a guaio.
Stavvi Minòs orribilmente, e ringhia:
essamina le colpe ne l’intrata;
giudica e manda secondo ch’avvinghia.
Dico che quando l’anima mal nata
li vien dinanzi, tutta si confessa;
e quel conoscitor de le peccata
vede qual loco d’inferno è da essa;
cignesi con la coda tante volte
quantunque gradi vuol che giù sia messa.
Sempre dinanzi a lui ne stanno molte;
vanno a vicenda ciascuna al giudizio;
dicono e odono, e poi son giù volte……

Durante i versi che vedono protagonisti Paolo e Francesca quasi si mette a piangere e fa venire le lacrime anche al pubblico che è coinvolto, quasi incantato.
Il silenzio è sovrano mentre Benigni recita a memoria, con un’interpretazione da Oscar uno dopo l’altro i versi del canto.

…. Siede la terra dove nata fui
su la marina dove ’l Po discende
per aver pace co’ seguaci sui.
Amor, ch’al cor gentil ratto s’apprende
prese costui de la bella persona
che mi fu tolta; e ’l modo ancor m’offende.
Amor, ch’a nullo amato amar perdona,
mi prese del costui piacer sì forte,
che, come vedi, ancor non m’abbandona.
Amor condusse noi ad una morte:
Caina attende chi a vita ci spense».
Queste parole da lor ci fuor porte.
Quand’io intesi quell’anime offense,
china’ il viso e tanto il tenni basso,
fin che ’l poeta mi disse: «Che pense?».
Quando rispuosi, cominciai: «Oh lasso,
quanti dolci pensier, quanto disio
menò costoro al doloroso passo!».
Poi mi rivolsi a loro e parla’ io,
e cominciai: «Francesca, i tuoi martìri
a lagrimar mi fanno tristo e pio.
Ma dimmi: al tempo d’i dolci sospiri,
a che e come concedette Amore
che conosceste i dubbiosi disiri?».
E quella a me: «Nessun maggior dolore
che ricordarsi del tempo felice
ne la miseria; e ciò sa ’l tuo dottore.
Ma s’a conoscer la prima radice
del nostro amor tu hai cotanto affetto,
dirò come colui che piange e dice.
Noi leggiavamo un giorno per diletto
di Lancialotto come amor lo strinse;
soli eravamo e sanza alcun sospetto.
Per più fiate li occhi ci sospinse
quella lettura, e scolorocci il viso;
ma solo un punto fu quel che ci vinse.
Quando leggemmo il disiato riso
esser basciato da cotanto amante,
questi, che mai da me non fia diviso,
la bocca mi basciò tutto tremante.
Galeotto fu ’l libro e chi lo scrisse:
quel giorno più non vi leggemmo avante».
Mentre che l’uno spirto questo disse,
l’altro piangea; sì che di pietade
io venni men così com’io morisse.
E caddi come corpo morto cade.

Sono stati cinque minuti indescrivibili!
Ascoltando Benigni riscopriamo una Commedia assolutamente attuale, passionale, carnale, ricchissima di sentimenti.
Dopo questo stupendo spettacolo, alla fine uscendo, dopo dieci minuti di applausi e standing ovation, ci siamo sentiti ricaricati e rigenerati: avevamo ancora più voglia di rileggere la Divina Commedia, avevamo più voglia di lasciarci indietro i problemi, avevamo più voglia di vivere ancor di più la vita per quella che essa veramente vale, avevamo più voglia di sorridere e di ridere, avevamo più voglia di vivere la vita proprio come la Divina Commedia di Benigni.
Grazie Roberto…a presto….. grazie di cuore!!!

Angelo De Michielli
www.gazzettadisondrio.it – 20 III 07 – n. 8/2007, anno IX°





permalink | inviato da Tramonti il 5/1/2008 alle 17:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
vita scolastica
31 dicembre 2007
Voxprof

E' stata appena messa sul mercato una nuova medicina, indicata per i Professori che urlano troppo con i loro alunni. Nei casi di infiammazione delle prime vie respiratorie offre immediato sollievo.




permalink | inviato da Tramonti il 31/12/2007 alle 16:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
31 dicembre 2007
Buon 2008

Buon 2008!




permalink | inviato da Tramonti il 31/12/2007 alle 11:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
fotografia
9 maggio 2007
Surreale...




permalink | inviato da il 9/5/2007 alle 11:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
arte
15 gennaio 2007
Autoritratto...




permalink | inviato da il 15/1/2007 alle 21:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
arte
14 gennaio 2007
Il Duomo di Napoli...




permalink | inviato da il 14/1/2007 alle 23:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
arte
14 gennaio 2007
Linguaggio moderno...




permalink | inviato da il 14/1/2007 alle 12:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
arte
14 gennaio 2007
Folla in stazione...




permalink | inviato da il 14/1/2007 alle 11:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
arte
14 gennaio 2007
Dante all'inferno...




permalink | inviato da il 14/1/2007 alle 11:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog











 

 



 
 
 
 
 
 
 


 
 





















IL CANNOCCHIALE